rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca giardini ducali

Abbattimenti e piantumazioni, anche una nuova siepe ai Giardini Ducali

Piantata nei giorni scorsi a protezione della pianta messa a dimora nel 1854. Piantumati anche 15 nuovi alberi. In corso in centro un piano di controllo delle piante

La grande e antica quercia messa a dimora al centro dei Giardini ducali nel 1854, al tempo del duca Francesco V, e oggi tutelata, è stata circondata e messa ancora più in evidenza da una siepe di Pyracantha navaho, un arbusto sempreverde che arriva fino a un metro di altezza, il cui nome corrente è agazzino nano, piantata nei giorni scorsi dagli operatori del Servizio manutenzione urbana del Comune di Modena con funzione di protezione della quercia. La nuova siepe va a costituire una larga aiuola intorno alla quercia che sarà ricoperta da uno strato di cippato costituito dai residui delle potature con l’obiettivo di migliorare le condizioni del terreno per questo vegliardo esemplare degno di grande attenzione.

Contestualmente, in diverse parti dei Giardini sono stati piantumati anche 15 nuovi alberi ed eseguite manutenzioni e potature.

L’intervento è stato eseguito nell’ambito di un significativo piano di controllo e analisi di stabilità sulle alberature delle vie e dei parchi del centro storico di Modena, oltre ai Giardini (dove gli alberi adulti analizzati sono 590), anche i viali Reiter, Moreali, Amendola e Monte Kosica, e che è ancora in corso di esecuzione. Finora sono state verificate 1.513 piante, circa il 70% del totale, e individuati gli interventi di manutenzione da eseguire, potature e anche abbattimenti, in tutto 64 (pari al 4,2% del totale delle piante esaminate), delle piante danneggiate al punto da essere gravemente instabili e non possedere più i parametri di sicurezza necessari a garantire la sicurezza delle persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimenti e piantumazioni, anche una nuova siepe ai Giardini Ducali

ModenaToday è in caricamento