rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

I sindacati modenesi incontrano 800 studenti delle scuole superiori

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, anche quest’anno Cgil-Cisl-Uil modenesi vanno nelle scuole superiori per informare i giovani sul mondo del lavoro e per spiegare cosa sono e cosa fanno i sindacati. Gli incontri, sedici in tutto, cominciano dopodomani - giovedì 12 febbraio - all’Itis Leonardo da Vinci di Carpi e si concludono a fine marzo.

«Un anno fa abbiamo incontrato complessivamente 800 studenti, una platea che contiamo di rivedere nelle sette scuole superiori di Modena e provincia nelle quali andiamo a parlare nelle prossime settimane – dichiarano i sindacalisti Claudio Riso (Cgil), Domenico Chiatto (Cisl) e Lorenzo Tollari (Uil) - Ogni incontro dura due ore, durante le quali presentiamo ai ragazzi la realtà economico-produttiva del nostro territorio, le principali normative su lavoro, previdenza e sicurezza, le tipologie contrattuali. Su questi temi abbiamo preparato un opuscolo che alla fine di ogni incontro viene consegnato agli studenti. Se ci sono altri istituti interessati a offrire questa opportunità ai loro studenti, li invitiamo a contattarci: noi siamo disponibili».

Negli incontri di quest’anno, che avvengono in una fase di grandi riforme del mercato del lavoro, si approfondisce in particolare la “Garanzia Giovani”, il piano straordinario varato dall’Unione europea a favore dei cosiddetti “Neet” (Not in education, employment or training), cioè i ragazzi che non studiano, non lavorano e non frequentano corsi di formazione. Inoltre i sindacalisti invitano i ragazzi a confrontarsi con loro attraverso domande, richieste di chiarimenti, curiosità; alla fine di ogni incontro agli studenti si chiede di compilare un breve questionario concordato con i docenti. «Vogliamo capire cosa pensano i giovani del mondo del lavoro e del sindacato e come ci percepiscono – dicono Riso, Chiatto e Tollari - Le loro risposte verranno analizzate attentamente per avviare una riflessione al nostro interno e cercare di costruire – concludono i rappresentanti di Cgil-Cisl-Uil - un modello di sindacato più vicino alle aspettative ed esigenze dei lavoratori di domani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati modenesi incontrano 800 studenti delle scuole superiori

ModenaToday è in caricamento