rotate-mobile
Cronaca Medaglie d'Oro

Il sindaco al convegno sui disturbi della personalità: “Crisi mai vista prima e causa di tensioni e disagi”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“I modenesi sono una popolazione dalla grandissima dignità e le difficoltà economiche del territorio, che hanno generato disoccupazione e incertezza economica, hanno avuto ricadute negli equilibri delle famiglie, hanno causato tensioni e forti disagi”. Il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, intervenuto in apertura dell’evento dedicato ai disturbi gravi della personalità e organizzato dalle cliniche Villa Rosa di Modena, Villa Azzurra di Riolo Terme e Ville di Nozzano in provincia di Lucca, ha sottolineato la forte attualità del tema approfondito all’auditorium “Giorgio Fini”.

“Il nostro territorio – ha continuato il primo cittadino - aveva un tasso di disoccupazione attorno al 3%. Poi gli ultimi anni di crisi ci ha fatto sprofondare ad un 8,3%. Un livello enorme per il nostro territorio. Le conseguenze, anche di carattere emotivo e psicologico, le vediamo tutti i giorni con i concittadini che hanno perso la serenità e devono fare un grande sacrificio già solo nel recarsi presso gli Uffici che si occupano di servizi sociali per segnalare la loro situazione e chiedere un aiuto. Siamo arrivati ad avere circa 53 milioni di euro in bilancio per i servizi sociali e moltissime sono le richieste per un aiuto materiale”.  

Le accorate parole del primo cittadino trovano un deciso riscontro in quanto registrano le cliniche che si occupano quotidianamente dei disturbi psichiatrici, come le stesse Villa Rosa, Villa Azzurra e Ville di Nozzano che hanno portato al convegno il loro bagaglio di esperienza maturata sul campo, in anni di collaborazione con i Dipartimenti di salute mentale.

All’intervento del Sindaco è seguito il saluto di Enrico Brizioli, Amministratore Delegato del Gruppo Santo Stefano Riabilitazione di cui fanno parte le tre Cliniche organizzatrici dell’evento, e poi gli interventi di carattere tecnico tra cui quello, molto incisivo, dello psichiatra e farmacologo Fabrizio Schifano che ha fatto un’autentica fotografia del panorama attuale del mondo delle droghe e delle dipendenze.

Nel corso dell’evento, una giornata con esperti nazionali ed internazionali che si sono confrontati sui modelli di trattamento del disturbo grave della personalità, è stato anche evidenziato il crescente impatto per i Servizi di Salute Mentale, visto che i trattamenti per la cura dei disturbi gravi della personalità possono durare anni ed essere articolati a vari livelli di assistenza, dal trattamento ospedaliero al trattamento ambulatoriale.

Dai report sono emerse anche cifre allarmanti con le statistiche che dicono che i disturbi di personalità, in Europa, interessano circa il 10% della popolazione adulta, mentre il tasso dei suicidi tra le persone con disturbo grave di personalità si attesta attorno all’8 e al 10%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco al convegno sui disturbi della personalità: “Crisi mai vista prima e causa di tensioni e disagi”

ModenaToday è in caricamento