Soccorso Alpino emiliano in azione nelle zone del sisma con due squadre

Nell'emergenza che sta colpendo il Centro Italia è impegnato anche il SAER, in due differenti ambiti di intervento. I tecnici e i sanitari del Monte Cimone sono in preallarme per la partenza

Stanno operando da questa mattina le due squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna, inviate su richiesta del Dipartimento di Protezione Civile a portare aiuto alle popolazioni del Centro Italia colpite dall’emergenza neve e contestualmente dalle ennesime scosse di terremoto. Partite questa mattina all’alba, le squadre di tecnici del Soccorso Alpino sono arrivate nelle zone assegnate insieme ai colleghi del CNSAS di Piemonte, Lombardia, Veneto e Toscana oltre ai volontari delle regioni direttamente colpite dall’emergenza.

Attrezzati per spostarsi in autonomia su mezzi fuoristrada oppure - dove la neve non consente il transito su ruota – con gli sci da alpinismo ed equipaggiati con tende, viveri e sacchi a pelo, sono stati attivati per svolgere servizio su due distinti ambiti di intervento. I tecnici bolognesi della Stazione “Rocca di Badolo” stanno operando  a Farindola (Pescara), in un hotel sepolto da una valanga. Al momento le condizioni in cui operano gli uomini e donne del Soccorso Alpino e degli altri enti di soccorso sono piuttosto difficili, con gli spostamenti via terra possibili al momento ancora con sci e pelli di foca. 

I tecnici della Stazione Monte Orsaro di Parma stanno operando invece nel comune di Ascoli Piceno, nelle frazioni  sulle alture del capoluogo marchigiano. Nella giornata odierna hanno liberato alcune famiglie rimaste intrappolate nelle abitazioni a causa della coltre di neve che dai 400 metri di altitudine supera abbondantemente i 2 metri; inoltre gli uomini del SAER e di altri servizi regionali del Soccorso Alpino hanno distribuito medicinali e generi di prima necessità nelle frazioni rimaste isolate, trasportanto anche un gruppo elettrogeno di grandi dimensioni che renderà possibile l’utilizzo della corrente elettrica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento, tutto il personale del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna è stato messo in preallerta. Così è per i tecnici e i sanitari della stazione Monte Cimone del Saer. E non è escluso che altri tecnici provenienti da altre province  siano chiamati a portare aiuto nelle zone colpite da questa ennesima calamità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento