rotate-mobile
Cronaca Soliera / Stradello Morello di Mezzo

Soliera: donna minacciata con un fucile per una sigaretta

Lite domestica tra una 47enne che stava trasportando in casa la spesa con una sigaretta accesa e un condomino che, dopo avere sferrato un pugno alla donna, ha imbracciato una doppietta per porre fine allo scontro

"Se non la finisci ti sparo!". Con queste parole pacate e cordiali, un uomo ha "cortesemente" invitato una donna residente nel suo stesso palazzo a non fumare più nell'androne: tutto questo imbracciando una doppietta. L'episodio si è verificato ieri a Soliera in una palazzina di stradello Morello. Intorno all'ora di pranzo, la donna classe '64 originaria del napoletano era rientrata a casa con la figlia di tre anni dopo avere fatto la spesa. Per concedersi un momento di relax, ha avuto la pessima idea di accendersi una sigaretta e allo stesso tempo raccogliere le sportine da riporre nel suo appartamento: un condomino infastidito dal fumo alla signora prima ha ricordato con le buone le scelte adottate dall'assemblea di condominio (Niente sigarette lungo le scale) poi ha perso il controllo arrivando allo scontro fisico e sferrando un pugno in faccia alla malcapitata fumatrice. Sfruttando un momento di empasse della lotta, è rientrato nel suo appartamento per afferrare una doppietta e proferire la minaccia che stamattina gli è valsa una denuncia in Questura a Modena. La lotta si è svolta sotto gli occhi terrorizzati della figlia di tre anni della donna: dopo la collutazione, la madre è stata trasportata all'Ospedale Ramazzini di Carpi dove i medici hanno dato una prognosi di cinque giorni. La giovanissima, sotto shock per quanto accaduto, si era aggrappata con tutte le forze alla gamba della madre e gli infermieri hanno faticato non poco a staccarla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soliera: donna minacciata con un fucile per una sigaretta

ModenaToday è in caricamento