rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca San Faustino / Via G. Luosi

Ferisce un agente e torna libero, spacciatore arrestato ancora una settimana dopo

Il 23 marzo aveva colpito un poliziotto e danneggiato una volante, poi la condanna e il divieto di dimora a Modena. Ma ieri lo spacciatore è ricomparso e si è fatto nuovamente arrestare

Nulla di strano, la giustizia italiana funziona così. Un clandestino, arrestato nel novembre 2014viene bloccato di nuovo il 23 marzo per spaccio di droga, dopo aver rotto lo specchietto dell'auto degli agenti di polizia ed averne ferito uno ad un braccio. Viene condannato e torna in liberà, salvo poi finire nuovamente in manette nel pomeriggio di ieri, sempre per spaccio di droga.

E' la sintesi della travagliata vita da immigrato spacciatore di H.M.A., tunisino di 26 anni, che intorno alle 16.30 di ieri pomeriggio è stato tratto in arresto per la terza volta in cinque mesi dagli agenti della Questura di Modena. L'equipaggio di una Volante lo ha notato durante uno scambio sospetto con un acquirente, all'angolo tra via Spallanzani e via Luosi, in città. Il giovane nordafricano si è dato alla fuga e ha cercato di liberarsi della droga che aveva con sé, ma è finito nella rete degli agenti.

In una siepe è stato recuperato un “bottino” di circa 80 grammi di hashish, mentre addosso allo spacciatore i poliziotti hanno trovato diverse centinaia di euro “guadagnate” con lo spaccio. Così il magrebino è finito per l'ennesima volta nelle celle della Questura, che ormai conosce bene. Già gravato da un divieto di dimora, ora dovrà ripresentarsi davanti al giudice in attesa di una nuova sentenza. Appuntamento alla prossima puntata.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferisce un agente e torna libero, spacciatore arrestato ancora una settimana dopo

ModenaToday è in caricamento