rotate-mobile
Cronaca Stadio Braglia / Via Fabriani

Via Fabriani: controlli antidroga, baby-pusher braccato dalla polizia

Tratto in arresto dalla municipale e dagli agenti del posto di polizia centro un minorenne italiano scoperto mentre stava cedendo alcuni grammi di hashish a un giovane di 17 anni

Hanno dato ottimi frutti i controlli anti-droga svolti nei giorni scorsi dalla municipale e dal posto di polizia centro nella zona del parco Novi Sad. Dopo i pusher tratti in arresto nei pressi del liceo Sigonio e dell'istituto tecnico Fermo Corni, a finire con le manette ai polsi è stato un giovane modenese sui 17 anni dedito allo spaccio di droga in via Fabriani, a due passi dall'autostazione. La cattura è scattata ieri mattina alle 7:45, orario in cui i giovani studenti modenesi si apprestano a iniziare la giornata scolastica: il baby-pusher è stato notato dagli agenti mentre stava cedendo una dose di hashish a un 18enne straniero, già noto alle forze dell'ordine, in un secondo momento fermato e segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanza stupefacenti. Sottoposto a perquisizione, il giovane spacciatore è stato trovato in possesso sette grammi di hashish e 70 euro provento di spaccio: la successiva perquisizione domiciliare ha poi consentito agli agenti di sequestrare altri 32 grammi di stupefacente e 200 euro in contanti. Sul suo smartphone sono stati trovati diversi messaggi e contatti che hanno confermato come la sua attività illecita fosse ben avviata nonostante la giovane età. Visti gli elementi raccolti, il 17enne è stato dichiarato in arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Fabriani: controlli antidroga, baby-pusher braccato dalla polizia

ModenaToday è in caricamento