Spaccio in corsia al policlinico, pusher arrestato dalla Squadra Mobile

Sfruttando il via vai di persone all'interno del nosocomio di via del Pozzo, un 36enne straniero era solito incontrare i propri clienti in reparto per vendere eroina e cocaina. Intervento della polizia di stato

La droga sequestrata dalla polizia

Prendeva appuntamento con i clienti all'interno dei locali del Policlinico di Modena, sfruttando il via vai di persone per cercare di eludere la sorveglianza delle Forze dell'Ordine, ma alla fine, dopo indagini serrate durate circa 8 mesi è stato tratto in arresto dalla sazione narcotici della Squadra Mobile. A finire in manette nella giornata di ieri è stato un tunisino di 36 anni che, grazie all'ospitalità della convivente italiana 43enne, era domiciliato a Bomporto: durante il blitz, la coppia è stata trovata in possesso di oltre un chilo e 100 grammi di eroina brown sugar e 137 grammi di cocaina, oltre che di alcune dosi di hashish e marijuana e a 3500 euro in contanti provento di spaccio. La droga sequestrata era all'interno dell'appartamento della donna e nell'auto del nordafricano. Il tunisino era già latitante, essendo colpito da una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Modena nel febbraio scorso. Le indagini della Mobile nei suoi confronti avevano dimostrato come il 36enne, ritenuto un pusher di alto livello capace di servire circa 100 clienti al giorno, spacciasse anche all'interno dell'area del Policlinico di Modena e dei palazzi del complesso Windsor Park di strada San Faustino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento