rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Medaglie d'Oro / Via Archirola

Via Archirola: covo dello spaccio scoperto dalla Municipale

L'intervento degli uomini del Comando di via Galilei ha portato alla scoperta di un appartamento utilizzato come laboratorio per il confezionamento degli stupefacenti e all'arresto di uno spacciatore in flagranza di reato

Un appartamento dove nascondersi e confezionare le dosi di droga e l’arresto di un noto spacciatore tunisino componente la banda dei viali. Questi i risultati dell’ultima operazione della Polizia municipale portata a termine nei giorni scorsi nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della banda dei Viali, nome che deriva proprio dal luogo dove è solito operare il sodalizio di pusher. Negli ultimi tempi, i restanti componenti della gang, già dieci spacciatori arrestati dalle Forze dell'Ordine, hanno delocalizzato lo spaccio.

L’ultimo arresto, con sequestro di cocaina, è avvenuto non molto lontano dai viali. L’azione della Municipale ha permesso di smantellare un covo in via Archirola, trovato vuoto, dove gli spacciatori preparavano le dosi per poi venderle sul territorio. Gli spacciatori, tutti stranieri, probabilmente pensavano di essere al sicuro spostando il luogo degli scambi. Sempre nella stessa via, gli agenti avevno già eseguito l'arresto di un altro spacciatore.

L’attività d’indagine, fatta di pedinamenti e appostamenti da parte degli operatori del Comando di via Galilei, ha permesso nella giornata di martedì 8 maggio di arrestare anche un altro importante elemento della banda, Z.W. tunisino 26enne pluripregiudicato colpito da decreto di espulsione. L’uomo è stato sorpreso mentre stava cedendo eroina ad uno straniero di 38 anni. Il fatto è avvenuto intorno all'ora di pranzo, in un parcheggio in via Emilia Ovest, angolo via Barozzi, un luogo ritenuto sicuro dallo spacciatore per condurre la propria attività illecita. Dopo il fermo, il tunisino è stato accompagnato in carcere. In tasca allo straniero gli agenti hanno trovato un lungo coltello a serramanico. L’arma è stata sequestrata e per Z.W. è scattata anche una denuncia per porto abusivo di oggetto atto ad offendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Archirola: covo dello spaccio scoperto dalla Municipale

ModenaToday è in caricamento