rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Fanano

Rifornisce di eroina finto chiosco di gelati, arrestata fananese

I Carabinieri hanno fatto scattare le manette a una 50enne residente in Appennino accusata di avere rifornito di droga un chiosco di gelati del parco della Montagnola, Bologna, che in realtà fungeva da base per lo spaccio

Era tra i sette fornitori di un chiosco di gelati che in realtà fungeva da base per lo spaccio all'interno del parco della Montagnola di Bologna e, per questo motivo, è stata tratta in arresto dai Carabinieri: A. M. F., 50enne italiana residente a Fanano è finita in manette assieme ad altre sei persone, oltre alla coppia bolognese che gestiva la "baracchina" dei gelati. La donna residente nell'Appennino fungeva da grossista di eroina per un chiosco che, come evidenziato dagli inquirenti, non si limitava a vendere coppette e coni, ma aveva allargato il proprio business alla cessione di eroina, cocaina e metadone, sostanze che, nelle conversazioni telefoniche, venivano indicate con i gusti di gelato.

INTERCETTAZIONI - Come hanno spiegato gli investigatori, l'inchiesta è nata da una rapina avvenuta un paio di anni fa al negozio "Zoogiardineria" di Casalecchio di Reno. I sospetti si erano indirizzati sul titolare del chiosco che dalle indagini è risultato del tutto estraneo alla rapina. Successivamente, però, gli accertamenti sul suo conto hanno fatto scoprire che l'uomo gestiva, insieme alla convivente, un'articolata rete di spaccio. Secondo i Carabinieri la coppia avrebbe rifornito di droga, con cadenza quasi quotidiana, una quindicina di clienti, che dopo un appuntamento telefonico avrebbero ricevuto nei pressi della baracchina che gestivano nel parco della Montagnola, o altre volte nel parcheggio del centro commerciale Meridiana di Casalecchio. Attorno alla coppia ruotavano le altre sette persone, tra i quali anche la donna fananese, che avrebbero procurato lo stupefacente. A seconda delle richieste dei clienti, che nelle conversazioni interecettate dagli investigatori sembravano interessati a gusti specifici di gelato, i fornitori portavano eroina, cocaina o metadone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifornisce di eroina finto chiosco di gelati, arrestata fananese

ModenaToday è in caricamento