Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Rifornivano gli studenti di marijuana e hashish, otto giovani denunciati

I Carabinieri monitoranavno da tempo un giro di spaccio fra i giovani di Mirandola. Oggi sono state sequestrate diverse dosi e i cellulari degli indagati

Otto giovani poco più che maggiorenni, residenti tra Mirandola e Cavezzo, sono stati tirati giù dal letto alle prime luci dell'alba da una visita inaspettata. I carabinieri della Compagnia di Carpi, a conclusione di una attività di indagine che durava da alcune settimane, hanno infatti dato esecuzione ad otto perquisizioni locali e personali disposte dalla Procura della Repubblica di Modena nei confronti di altrettanti ragazzi

Gli indagati sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura con l'accusa di aver gestito un giro di spaccio di hashish e marijuana rivolto ai loro coetanei della Bassa modenese. Un traffico che proseguiva da almeno sei mesi. Le cessioni di droga - documentate dai Carabinieri - sono avvenute principalmente all'interno degli istituti scolastici del territorio in periodo pre-covid, nei parchi cittadini, in alcune sale giochi.

Nel corso delle ricerche sono stati rinvenuti complessivamente grammi 40 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, 7 telefoni cellulari, 5 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e la somma di 375 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifornivano gli studenti di marijuana e hashish, otto giovani denunciati

ModenaToday è in caricamento