rotate-mobile
Cronaca Sassuolo

Spaccio di crystal meth, due 30enni sassolesi in manette

A Sassuolo il commercio della pericolosa metanfetamina d'importazione vede protagonisti anche gli spacciatori italiani. Perquisizione a domicilio e sequestro di sostanze e strumenti per il confezionamento

Shaboo, o crystal meth, o più comunemente metanfetamina in cristalli. La pericolosa droga sintetica importata dagli immigrati filippini in Italia arriva anche a Sassuolo, dopo essersi affacciata a Modena in passato. Ma questa volta non sono cittadini del sudest asiatico a gestirne la distribuzione, bensì due trentenni sassolesi, sorpresi ieri dagli agenti della Polizia durante una transazione.

I poliziotti hanno notato una strana trattativa a bordo strada, in centro storico poco dopo le ore 21, e hanno proceduto ai controlli di rito. Scoprendo la transazione illecita, per altro accompagnata da un'ingente somma di denaro, il Commissariato di Sassuolo ha portato avanti una perquisizione domiciliare, che ha consentito di rinvenire altra droga e materiale per il confezionamento. I due spacciatori sono stati tratti in arresto sottoposti a processo per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di crystal meth, due 30enni sassolesi in manette

ModenaToday è in caricamento