rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Pensionato spara al furgone dei ladri e lo mette fuori uso, arrestato un 20enne

Un modenese è finito in manette a Rolo, a seguito di una tentato furto di videopoker in una tabaccheria. Bloccato dai Carabinieri dopo che un 65enne aveva sparato al furgone usati dai malviventi e rubato poco prima a Novi di Modena

Verso le 3.30 della scora notte il piccolo centro di Rolo, al confine tra Reggio e Modena è stato teatro di un furto e di una sparatoria, culminata con l'arresto di un 20enne modenese.  Una banda di ladri, tre persone in tutto, avavno infatti deciso di mettere a segno un colpo ai danni di una tabaccheria di via Roma, sfondando la vetrina con un tombino di ghisa. Una volta all'interno avevano preso di mira le macchinette videopoker, iniziando a caricarle a bordo del furgone con i quali erano arrivati, un Fiat Ducato rubato poco prima a Novi di Modena.

Ma il frastuono della spaccata ha svegliato il proprietario dell'edificio, che abita al piano superiore. L'uomo, un pensionato 65enne, si è accorto di quanto stava accadendo e dopo aver avvisato i Carabinieri al telefono, non ha esitato a impugnare la istola che teneva in casa e a sparare all'indirizzo del furgone.

Dalla sua arma, calibro 357, sono partiti due colpi che hanno danneggiato irreparabilmente il motore del furgone, impedendo così ai ladri di utilizzarlo per la fuga. Messi alle strette, i banditi hanno scelto di scappare a piedi, proprio mentre stava arrivando l'auto dei Carabinieri di Fabbrico. I militari si sono messi all'inseguimento, riuscendo però a fermare soltanto uno dei tre componenti della banda.  Si tratta appunto di un ragazzo modenese di 20 anni, che è stato tratto in arresto con l'accusa di furto aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionato spara al furgone dei ladri e lo mette fuori uso, arrestato un 20enne

ModenaToday è in caricamento