rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Mirandola

Spacciatore pestato e rapinato, carcere per il cliente insoddisfatto

Aveva organizzato una spedizione punitiva contro il ragazzo che gli aveva venduto marijuana scadente: oggi la condanna a 4 anni e 10 mesi di carcere

Nel'agosto 2020, a Mirandola, tre ragazzi italiani - tra cui un minorenne - hanno organizzato una spedizione punitiva ai danni dello spacciatore che aveva venduto loro alcuni grammi di marijuana dagli stessi ritenuti di scarsa qualità.

Si sono quindi recati in gruppi dal ragazzo, e dopo averlo ripetutamente colpito con una mazza da baseball gli hanno sottratto il cellulare, l'orologio e un profumo che aveva con sè. 

Denunciati alle forze dell'ordine dalla madre del giovane aggredito, i tre sono finiti a processo con l'accusa di rapina.

Delle sorti del minore si è occupato il Tribunale dei Minori di Bologna, mentre gli altri due sono stati processati presso il Tribunale di Modena. Uno dei due è stato rinviato a giudizio e verrà giudicato con rito ordinario, mentre l'altro, 24enne, ha optato per il rito abbreviato che si è concluso questa mattina con una condanna a 4 anni e 10 mesi di reclusione. La difesa del ragazzo, sostenuta in aula dall'Avvocato Gianfranco Balugani, ha già annunciato che farà ricorso in Appello. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore pestato e rapinato, carcere per il cliente insoddisfatto

ModenaToday è in caricamento