rotate-mobile
Cronaca Sassuolo

Stalking: perseguita donna sposata, condannato a tre anni

Una sassolese è stata vittima di continue molestie da parte di un 30enne che, nonostante gli ammonimenti da parte delle autorità, ha perseverato con una serie di comportamenti che andavano dall'appostamento all'atto vandalico

Telefonate anonime, appostamenti, inseguimenti e danneggiamenti dell'auto e dell'abitazione. Questa la condotta perpetrata da un 30enne di origini pugliesi nei confronti della sua vicina di casa, una donna sposata con figli residente a Sassuolo. Come appurato dalle indagini della polizia di stato, le vessazioni sarebbero durate tre lunghissimi anni in cui la donna è stata terrorizzata dalla continua presenza del molestatore che la seguiva anche verso il luogo di lavoro e nei negozi che lei frequentava. L'uomo, in due occasioni, ha anche danneggiato l'abitazione della sassolese e la sua vettura. Il 30enne, inoltre, era già stato colpito per due volte dal divieto di avvicinarsi, disposto dal Gip di Modena, ma al termine delle due misure cautelari, ciascuna della durata di sei mesi, aveva ricominciato a importunarla. Il commissariato di Sassuolo si è sempre tenuto in contatto con la vittima dello stalking, raccogliendo da lei denunce per i comportamenti minacciosi dell'uomo. L'indagine della procura di Modena e il successivo processo hanno infine portato alla condanna dello stalker a tre anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking: perseguita donna sposata, condannato a tre anni

ModenaToday è in caricamento