rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Evasori, lavoro nero e finti poveri: i numeri della Guardia di Finanza

Statistiche 2015. Riciclaggio per 3,6 milioni di eruo, frofi per 3. Sequestrati beni per 800mila euro alle mafie e 51 cantieri ispezionati nelle zone del sisma

Evasione, spesa pubblica deviata, lavoro nero, falsi poveri e falsi prodotti. Sono questi alcuni dei principali capitoli del bilancio dell'attività svolta nei primi cinque mesi del 2015 dalla Guardia di finanza di Modena (il corpo celebra oggi il proprio 241esimo anniversario). Sul fronte della lotta a evasione ed elusione fiscale, risultano 166 gli interventi ispettivi nei confronti di soggetti economici attivi in provincia. Sono stati accertati 114 reati fiscali, con la conseguente denuncia all'Autorità giudiziaria di 90 persone: l'importo complessivo delle infrazioni contestate e' stato di poco superiore a 88 milioni di euro.

Nel comparto dei reati tributari si contano 167 indagini delegate: 18 gli evasori totali scoperti, completamente sconosciuti al fisco, i quali risultano aver occultato una base imponibile di poco superiore a 34 milioni. Nell'ordine, i primi ambiti coinvolti sono il settore ceramico, la compravendita e le locazioni immobiliari, l'amministrazione di condomini, le cooperative. Per quanto riguarda l'evasione fiscale internazionale, sono stati recuperati a tassazione redditi occultati per 26.152.235 euro in tutto. In lista anche 57 lavoratori in nero e altri 430 irregolari che, occultamente, operavano alle dipendenze di 23 datori di lavoro verbalizzati.

Su sequestro e confisca dei capitali mafiosi si contano 797.500 euro, mentre l'attività nell'area del sisma 2012 finalizzata al contrasto delle infiltrazioni mafiose negli appalti segna 51 cantieri edili ispezionati.

Il traffico di sostanze stupefacenti, puntualizzano inoltre le Fiamme gialle modenesi, "rappresenta una delle attività più redditizie fra quelle condotte dalle organizzazioni criminali ed e' caratterizzato da un'elevata tendenza alla transnazionalità e dalla collaborazione fra cosche di matrice ed etnie diverse". In questo contesto, nei primi cinque mesi dell'anno, sono stati segnalati 21 soggetti responsabili.

(DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasori, lavoro nero e finti poveri: i numeri della Guardia di Finanza

ModenaToday è in caricamento