Cronaca

Calano gli incidenti stradali, ma la mortalità resta ancora alta

Aci presenta le statistiche dei sinistri stradali: a livello nazionale un calo diffuso sia per i sinistri (-9,2%), che per morti (-5,4%) e feriti (-9,3%). A Modena: 2924 incidenti con 51 morti e 3998 feriti

Stando all’ultimo Rapporto Aci-Istat, diminuiscono gli incidenti stradali in Italia. Nel 2012 sono stati registrati 186.726 sinistri con lesioni a persone (-9,2% rispetto all’anno precedente). I decessi sono stati 3.653 morti (-5,4%) e 264.716 feriti (-9.3%). Ogni giorno sulle strade italiane si verificano 512 incidenti con 10 morti e 725 feriti. Si contano 60 morti per ogni milione di abitanti, mentre la media europea è 55. Anche se gli incidenti più gravi avvengono sulla rete extraurbana, non è esonerato dai pericoli anche chi viaggia in contesti urbani, dove si conta il 75% degli incidenti che portano al 42% delle vittime e al 72% dei feriti.

Il fine settimana è il portabandiera del periodo più a rischio. Nelle notti di venerdì e sabato si concentra il 42% dei sinistri e delle vittime delle ore notturne. Nell’arco della settimana il picco degli incidenti si verifica tra le ore 18 e le 19, in corrispondenza del traffico di rientro. La distrazione è la prima causa di incidente (16,6%), seguita dalla mancata osservanza della segnaletica (16,2%) e dalla velocità elevata (11,2%). 

Tra i giovani 20-24enni si conta il maggior numero di morti e feriti, ma è tra gli ultraottantenni l’aumento più elevato dei decessi: +14% rispetto al 2011 per gli 80-84enni e addirittura +25% per gli 85-89enni. Aumentano le vittime tra i ciclisti (+2,5%) e calano tra i pedoni (-4,4%). 

“Se il 95% degli incidenti è imputabile al comportamento scorretto degli utenti della strada, continueremo a pagare con il sangue la domanda di mobilità del nostro Paese. Questo  finché non si attuerà una riforma del sistema educativo dei conducenti - commenta il dott. Giuseppe Pottocar direttore di ACI Modena - Serve l’attuazione di un percorso di formazione continua che parta dalle scuole, si consolidi nelle autoscuole e si aggiorni periodicamente con i corsi di guida sicura, prevedendo abilitazioni progressive per auto più potenti”. Proprio in riferimento a Modena, le statistiche raccolte relativamente all'anno 2012 parlano di un totale di 2924 incidenti stradali, che sono costati la vita a 51 persone e hanno causato 3998 feriti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano gli incidenti stradali, ma la mortalità resta ancora alta

ModenaToday è in caricamento