rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Cala l'immigrazione in provincia, gli stranieri sono il 13,3%

Flessione della presenza di cittadini stranieri in provincia di Modena. Stabili le richieste di permessi di soggiorno, ma aumentano sensibilmente quelle di cittadinanza italiana. Arrivano a 318 i profughi dell'operazione Mare Nostrum

Sono 93.000 i cittadini stranieri residenti in provincia di Modena a fine 2014, vale a dire il 13,3% della popolazione. Ma il dato più significativo è costituito dal calo rispetto l'anno precedente, pari a circa 3.000 persone in meno. Questi in sintesi i dati forniti dalla Prefettura sul fenomeno migratorio.

I permessi di soggiorno rilasciati o rinnovati negli ultimi dodici mesi sono stati 28.768. Nel giugno 2014 si sono concluse le procedure per la regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari, una sorta di “condono” per gli stranieri irregolari ma con un regolare impiego, prevista da un decreto del 2012. Delle 2.889 domande presentate, quasi 2200 si sono concluse con il rilascio del permesso di soggiorno, mentre le restanti sono state rigettate.

Per quanto riguarda i corsi di formazione civica previsti dal cosiddetto “Accordo di Integrazione”, destinati agli stranieri entrati per la prima volta in Italia, nel corso dell'anno sono stati indirizzati alle varie strutture scolastiche della provincia circa 1.100 persone. Il test di conoscenza della lingua italiana per il rilascio del permesso di soggiorno di lungo periodo, ha visto svolgersi presso il Centro Territoriale Permanente di via Monte Kosica ben 22 sessioni di esame. Ai test hanno partecipato 2.681 stranieri e soltanto 1.939 sono riusciti a superare l'esame linguistico.

Sul fronte della richiesta di cittadinanza italiana – tema ampiamente dibattuto a livello politico – l'Ufficio Cittadinanza della Prefettura si è trovato a gestire 1.779 istanze di naturalizzazione, quasi 150 in più rispetto all'anno precedente. Anche sulla scorta delle comprensibili lamentele per i tempi di attesa lunghissimi – si arriva fino a due anni di attesa per il riconoscimento della cittadinanza – quest'anno è stato attivato un sistema online di prenotazione e trasmissione delle pratiche, che ci si augura possa dare risultati positivi in termini di efficienza.

Resta infine una delle tematiche legate all'immigrazione di maggiore attualità, ovvero l'arrivo dei profughi dell'operazione Mare Nostrum. I cittadini africani ospitati a Modena sono ridistribuiti in diverse strutture di accoglienza in più comuni della provincia e hanno raggiunto in questi giorni quota 318. Il loro arrivo ha richiesto non solo l'attivazione dell'accoglienza da parte dei comuni, ma anche l'intervento della Questura per quanto riguarda le profilassi sanitaria e di Seta per il loro trasporto. Tutti e 318 gli immigrati hanno in corso di elaborazione una pratica per il rilascio di un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala l'immigrazione in provincia, gli stranieri sono il 13,3%

ModenaToday è in caricamento