Rapina e violenta prostitute, 32enne di Campogalliano in manette

Arrestato dai Carabinieri di Castelfranco Emilia uno stupratore seriale che, nell'estate 2011, ha seminato il panico fra le prostitute di Bologna, San Cesario sul Panaro e Castelfranco Emilia

Facendo credere di essere un normale cliente disposto al pagamento, faceva salire le prostitute in auto e, raggiunto un luogo appartato, le minacciava con un coltello costringendo le donne a subire ripetute violenze. Per questa ragione, i Carabinieri di Castelfranco Emilia, la scorsa notte, hanno tratto in arresto G.M. 32enne, nato in Germania, residente a Campogalliano, già noto dalle Forze dell’ordine, con l'accusa di rapina aggravata (era solito rubare soldi e telefoni cellulari) nonché di reiterate violenze sessuali. Il comportamento, le somiglianze nei racconti, l'utilizzo della stessa auto e il riconoscimento fotografico hanno permesso di ricollegare questo episodio, apparentemente isolato, ad altre violenze sessuali. Grazie all'opera dell'Arma, è stato possibile identificare il colpevole e altre rapine commesse a giugno e luglio 2011 di Bologna, San Cesario sul Panaro e Castelfranco Emilia, sempre a danno di prostitute attive lungo via Emilia est nel tratto a cavallo delle due province. Colpito per giunta da ulteriori provvedimenti restrittivi di custodia cautelare in carcere da parte dell’Autorità Giudiziaria di Bologna e di Modena, nonché denunciato per porto abusivo di arma, l'arrestato è tuttora detenuto nella casa circondariale di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento