Tangenti al Policlinico, il Procuratore: “Nessun medico coinvolto”

Zincani mantienre il riserbo sulle persone coinvolte nell'infagine dei Nas per le mazzette in cambio di appalti: “Sistema di scatole cinesi molto complesso” E poi sottolinea come la fiducia dei modenesi nelle qualità mediche del Policlinico non deve essere intaccata

Un'indagine lunga, complessa, partita da elementi minori e che poi ha rivelato un sistema a scatole cinesi, sul quale comunque "stiamo arrivando a conclusione". Così il procuratore capo di Modena Vito Zincani, descrive l'indagine sul giro di tangenti e mazzette che ha travolto il Policlinico di Modena e che conta ad oggi già 63 indagati, tra cui l'ex direttore generale, Stefano Cencetti.

Il sequestro preventivo dei beni delle persone coinvolte a vario titolo, per quasi un milione e mezzo di euro, già partito ieri ad opera dei Nas su ordine dei magistrati, secondo Zincani "dovrebbe essere convalidato dal giudice entro la giornata di domani", e a breve "le lunghe indagini rallentate dalla scarsità di uomini e mezzi dovrebbero chiudersi".

Ad essere coinvolti "sono esclusivamente pubblici amministratori e nessun medico", conferma il procuratore. Che tace - dunque non conferma, nè smentisce - alla domanda se tra questi possano esserci anche referenti di enti pubblici come la Regione, direttamente coinvolta nella gestione della sanità pubblica.

"Quando siamo partiti pensavamo ad una indagine molto più semplice", aggiunge Zincani, "ma poi scoperchiando una situazione ne sono emerse altre e ancora altre", fino a svelare un sistema di scatole cinesi molto complesso", su cui "non è possibile aggiungere altre informazioni", fino a quando le indagini saranno concluse. In ogni caso "voglio sottolineare che pazienti ed operatori del Policlinico possono stare assolutamente tranquilli", spiega il procuratore capo, "si tratta infatti di indagini che riguardano esclusivamente la gestione precedente del nosocomio", e che "non devono in nessun modo inficiare la fiducia che i modenesi hanno nelle loro strutture sanitarie". (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento