Via Emilia Ovest: arrestati due cugini "tassisti" delle lucciole

La scorsa notte, al termine di un inseguimento, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette a due giovani stranieri che erano soliti fornire passaggi e assistenza alle ragazze sulle strade del quartiere Bruciata

Una piccola impresa famigliare attiva nel campo del favoreggiamento della prostituzione, con accompagnamento sulle strade della Bruciata di ragazze soprattutto di origine rumena. Questa l'attività stroncata la scorsa notte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modena: al termine di un inseguimento lungo via Emilia Ovest, sono stati tratti in arresto due cugini albanesi, B. S., 27enne disoccupato residente a Virgilio (Mantova) e B. G., 29enne anch'egli disoccupato e incensurato. L'attività esercitata dai due era caratterizzata da un iter metodico e preciso come non mai: i due giovani erano ben accorti a modificare quotidianamente le strade da loro percorse con l'auto di proprietà (Una Ford Focus) nella speranza di eludere i controlli dei militari. La coppia, però, non aveva fatto i conti con l'attività investigativa dell'Arma fatta di pedinamenti, osservazioni e controlli. La notte scorsa, dopo un lungo inseguimento lungo la via Emilia ovest, con l’ausilio di un’autoradio con i colori di Istituto e due auto "civetta", i due albanesi sono stati braccati e tratti in arresto. Successivamente, durante la perquisizione domiciliare a Carpi, città nella quali entrambi i cugini erano stanziati, i militari hanno sequestrato circa 2.500 euro in contanti e 50 carte poste pay, schede Western Union, carte di credito e cellulari. Oltre ai due arresti, è stata denunciata a piede libero una donna rumena per favoreggiamento personale. Gli arrestati, infine, sono stati condotti presso la casa circondariale di Modena a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento