Taxista di prostitute con l'auto della mamma, arrestato dai Carabinieri

In manette un 20enne albanese che, in cambio di prestazioni sessuali, organizzava il trasporto di ragazze bulgare e serbe lungo l'asse viario di via Emilia Ovest tra Reggio e Modena

Prestazioni sessuali in cambio di un servizio taxi lungo via Emilia Ovest. Questa la condotta perpetrata da un 20enne albanese incensurato che martedì notte è stato tratto in arresto in flagranza di reato dai Carabinieri con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione. Con la Ford Fiesta di proprietà della madre, il giovane era solito prelevare ragazze bulgare e serbe per condurle lungo l'asse che collega Modena e Reggio Emilia. In cambio del trasporto, le prostitute offrivano un "pagamento in natura", dato che il più delle volte erano sprovviste di contante per pagare il "taxi".

Confidando nel periodo estivo e, soprattutto, convinto che la sua attività potesse eludere la sorveglianza dei Carabinieri, da più di un mese il tassista percorreva le stesse strade cambiando saltuariamente o il bar per un break notturno o il luogo di prelievo delle ragazze.

"L’operazione è da ricondursi al filone di arresti eseguiti da parte del Nucleo Operativo per debellare ed eliminare il fenomeno del favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione", hanno fatto sapere i Carabinieri di Modena alla conclusione di questa operazione. Ammenettato, il giovane  è stato condotto in caserma per le formalità di rito. Ieri mattina è stato processato per direttissima, condannato a un anno di reclusione e al pagamento di una multa di 800 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento