rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Controlli ZTL severi in entrata, ma l'uscita è un buco nero

L'attuale sistema non permette di riprendere i veicoli in uscita, incentivando i furbi. Furgoni nel mirino, ma per legge non è possibile riprenderli in uscita. In centro 4000 autorizzazioni a fronte di soli 2000 parcheggi disponibili

Si ripresenta il dibattito sull'efficacia del sistema Citypass, la cintura di telecamere poste "a guardia" della zona traffico limitato del centro storico, con particolare attenzione ai messi di servizio. "I furgoni non escono nei termini previsti", ha segnalato l'assessore alla Mobilità, Gabriele Giacobazzi, rispondendo in Consiglio comunale al consigliere Udc Giuseppe Pellacani che lo interpellava in materia. Se la giunta ha approvato nel 2012 un progetto esecutivo di pedonalizzazione del centro (8.430 euro per la modifica della segnaletica, i lavori sono stati affidati a Modena Parcheggi spa), Pellacani ha ricordato che i furgoni 'scorrazzano' ancora. 

Ha spiegato quindi Giacobazzi: "Il centro storico è un'entità complessa, è vissuto da categorie molto diverse fra loro le cui esigenze sono difficilmente compatibili. All'incontro col sindaco prima delle ferie in piazza non abbiamo nascosto le difficoltà". Finora, il Comune ha rilasciato 4.000 autorizzazioni ztl per i residenti contro soltanto 2.000 posti auto disponibili nell'area. Al di là di turisti e visitatori, l'assessore si è concentrato su chi in centro transita per lavoro.

"I corrieri postali - ha spiegato Giacobazzi - hanno diritto per legge di entrare in centro ad ogni ora. Per via della privacy, le telecamere possono riprenderli in entrata ma non in uscita. Su questo punto l'amministrazione comunale vuole intervenire, procedendo con nuove telecamere anche in uscita. I furgoni del resto non escono nei termini previsti". I controlli però possono essere portati avanti "solo de visu dai vigili urbani", ha precisato l'assessore facendo presente che "il problema è la quantità di personale necessario".

In ogni caso, gli interventi sulla pedonalizzazione in questione sono stati realizzati quasi tutti, ad eccezione di quelli nelle aree Cesare Battisti e Sant'Agostino. "Si deve rivedere l'intera materia e lo faremo. È già previsto un incontro pubblico a tema", ha assicurato Giacobazzi a Pellacani che lo invitatava a "passare dalle parole ai fatti". (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli ZTL severi in entrata, ma l'uscita è un buco nero

ModenaToday è in caricamento