Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

Moltissimi alberi abbattuti, danni agli arredi pubblici e nelle abitazioni private. Grandinate a macchia di leopardo.

A partire dall'1.30 una violentissima perturbazione si è abbattuta sulla provincia di Modena e su altre zone del nord Italia. Un temporale di notevole violenza, accompagnato dal fenomeno del downburst, con venti che - secondo quanto rilevato dall'Osservatorio Geofisico Unimore nel corso della notte - hanno raggiunto raffinche ad 88 km/h.

Il temporale ha colpito in particolare la città di Modena e la fascia pianeggiante immediatamente a nord del capoluogo: Soliera, Nonantola, Ravarino e Castelfranco Emilia in particolare.

Molti alberi e ramo caduti, tegole ed altri elementi architettonici crollati, ma anche danni agli arredi pubblici e nei cortili privati. Decine e decine gli interventi dei Vigili del Fuoco, che stanno proseguendo anche nel corso della mattinata.
Il fenomeno è stato accompagnato anche da grandinate, ma fortunatamente piuttosto isolate, con conseguenti danni limitati. Si sono verificati anche allagamenti, più che altro nelle abitazioni private. Impossibile fornire una mappa completa dei danni, dal momento che l'area coperta è stata vasta. In ogni caso non sono segnalate situazioni particolarmente critiche, ne tantomeno feriti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento