rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Sassuolo / Via Regina Pacis, 290

Tensione tra dirigenti e il picchetto Fiom, alla Vapor Europe arrivano le forze dell'ordine

Momenti di scontro verbale e quasi fisico di fronte ai cancelli dell'azienda sassolese, quando nel pomeriggio alcuni dirigenti hanno porvato ad entrare trovando opposizione da parte dei manifestanti

"Oggi alle ore 14,30 alcuni dirigenti della Vapor Europe hanno cercato di forzare il presidio dei lavoratori davanti ai cancelli dell'azienda. Davanti alla compattezza dei lavoratori, decisi a difendere il loro posto di lavoro, i dirigenti in questione hanno chiamato polizia e carabinieri per intimidire, senza risultato, il presidio. La dirigenza ha invitato la forza pubblica a intervenire contro il presidio nei prossimi giorni".

Questo il racconto di Paolo Brini della Fiom/Cgil circa quanto accaduto nel primo pomeriggio in via Regina Pacis a Sassuolo, dove da diversi giorni è attivo il presidio sindacale contro le scelnte aziendali di licenziamento di massa e riconversione dello stabilimento produttivo.

"Ci auguriamo che le istituzioni desistano da qualsiasi utilizzo della forza pubblica contro pacifici lavoratori che stanno semplicemente lottando per la difesa del proprio posto di lavoro. Chiediamo, inoltre, a tutte le forze politiche che in questi giorni hanno manifestato solidarietà e vicinanza alla causa dei lavoratori Vapor Europe, di prendere una posizione netta dalla loro parte anche in questo frangente", continua Brini.

Lavoratori e Fiom respingono dunque al mittente la "provocazione"  e si dicono certi di proseguire lo sciopero che dura da più di due settimane, in maniera pacifica ma determinata e risoluta, in attesa del tavolo di confronto presso il Ministero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione tra dirigenti e il picchetto Fiom, alla Vapor Europe arrivano le forze dell'ordine

ModenaToday è in caricamento