Carcere: detenuto prova a impiccarsi, salvato dalla Polizia Penitenziaria

L'uomo ha usato un rudimentale cappio legato alle sbarre della finestra ed è stato salvato dal pronto intervento degli agenti della Polizia Penitenziaria

Ha provato a togliersi la vita impiccandosi all'interno del reparto transiti. Il gesto è stato commesso sabato pomeriggio nel carcere di Sant'Anna da un detenuto di nazionalità straniera. Lo rende noto Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del sindacato di polizia penitenziaria Sappe, precisando che l'uomo ha usato un rudimentale cappio legato alle sbarre della finestra ed è stato salvato dal pronto intervento degli agenti che così "hanno evitato l'ennesima tragedia all'interno di un penitenziario italiano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di uno dei circa 1100 tentativi di suicidio all'anno che vengono sventati dalla polizia penitenziaria - scrive Durante - Ricordiamo che negli ultimi 20 anni sono stati circa 17000 i detenuti salvati dalla polizia penitenziaria nelle carceri italiane, nonostante le forti carenze di personale. Infatti, mancano circa 7.500 agenti a livello nazionale e 650 in Emilia-Romagna. A Modena sono ristretti oltre 600 detenuti, per una capienza di curca 400 posti. Nonostante questa grave situazione la politica, al di là dei soliti proclami, non ha ancora fatto niente di concreto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

Torna su
ModenaToday è in caricamento