menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spara in testa alla compagna, arrestato un 47enne a Maranello

La donna è sopravvissuta in quanto colpita di striscio. L'uomo si è recato spontaneamente in caserma autodenunciandosi

"Ho ucciso la mia compagna". Con queste parole choc un uomo si è presentato questa mattina intorno alle 9.30 presso la caserma dei Carabinieri di Maranello, spiegando appunto di aver poco prima sparato alla donna con cui conviveva. Mentre i militari hanno trattenuto il 57enne, di origine campane  ma residente in paese, altri colelghi e il 118 sono stato inviati presso l'abitazione della coppia, all'angolo tra via Vespucci e via Veneto.

Qui la donna, una 33enne, è stata trovata stato confusionale, ma ancora viva, con una ferita alla testa. A terra i militari hanno recuperato una pistola calibro 6,35 con matricola abrasa, con il bossolo ritenuto nella camera di cartuccia e altri tre proiettili. 

La signora è stata trasportata immediatamente presso l’ospedale di Baggiovara grazie all'intervento dell'ambulanza ed è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per l’asportazione dell’ogiva: la frattura della teca cranica provocatogli dal colpo di arma da fuoco fortunatamente non è stata molto grave.

L’uomo è stato tratto in arresto per tentato omicidio e detenzione abusiva di arma da fuoco ed è stato trasportato presso il carcere di Modena disposizione dell’autorità giudiziaria.  Il movente sembrerebbe da ricondurre nella crisi della coppia. Lui questa mattina aveva comprato delle rose per riconquistare la sua compagna. Poi l’epilogo ancora da spiegare, che fortunatamente non si è trasformato nell’evento più tragico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento