rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Fossalta / Via Silvino Folloni, 71

Via Emilia Est, TerraCielo Funeral Home: in un anno celebrate 310 esequie

Fra gli altri, celebrati 44 funerali laici, otto islamici, tre ortodossi, altrettanti ebraici e uno buddista. Nel suo primo anno di attività, la struttura è stata visitata da 120mila persone

Sono state 310 le famiglie che hanno scelto il Terracielo Funeral Home per celebrare le esequie dei propri cari. Questo il bilancio del primo anno di attività della casa funeraria creata dall'imprenditore Gianni Gibellini. La struttura di cinquemila metri quadri, nata sul modello di quanto avviene negli Stati Uniti, ha ospitato nelle sue varie sale 44 funerali laici, otto islamici, tre ortodossi, altrettanti ebraici e uno buddista. Negli altri casi ha accolto le salme in attesa dei riti funebri. In totale, l'hanno visitata 120 mila persone. La prima casa del commiato in regione, una delle poche in Italia, consente di "custodire" i defunti in luoghi diversi dalle camere mortuarie degli ospedali o dalle case. All'interno della struttura di via Emilia Est c'é un chiostro con una fontana e un albero d'ulivo. Settecento sono i posti della grande sala "Terracielo". Nove le stanze più piccole, di colori diversi e con arredi a tema. Ciascuna è dotata di impianti audio e video per proiettare immagini della vita del defunto o diffondere le canzoni preferite. Postazioni internet consentono di partecipare alle cerimonie in diretta streaming ai parenti lontani, mentre al bar-ristorante sono disponibili 150 coperti. In ogni caso, Gianni Gibellini non vuole certo fermarsi qui e ha già fissato alcuni obiettivi: "A fine anno aprirà un impianto crematorio al cimitero di San Cataldo per servire le città di Modena e Carpi, una struttura che non basta certo per soddisfare una domanda sempre crescente. Per questo motivo farò in modo che se ne possa costruire un altro". Non solo: altro nodo che sta a cuore di Gibellini è la sicurezza delle aree cimiteriali: "Il mio sogno? Potere realizzare cimiteri privati. Oggi, i cimiteri attuali non rispondono alle esigenze dei cittadini: trovo inconcepibile che le persone abbiano paura di essere derubate durante una visita ai propri cari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Emilia Est, TerraCielo Funeral Home: in un anno celebrate 310 esequie

ModenaToday è in caricamento