rotate-mobile
Cronaca Finale Emilia

Ricostruzione: i soldi dall'Unione Europea non ci sono più

Brusca fermata per lo stanziamento di 670 milioni di euro per la ricostruzione della Bassa Modenese: i soldi, per ora, non ci sono. La decisione definitiva il prossimo 9 novembre

Doccia fredda per la Bassa Modenese. I 670 milioni di euro di stanziamento approvati lo scorso settembre dalla Commissione Europea per la ricostruzione delle aree terremotate non ci sono più. Lo ha riportato un lancio dell'agenzia Asca. Secondo fonti comunitarie, lo stop è stato dettato da una motivazione semplicissima ma che, allo stesso tempo, ha dell'incredibile: non c'è liquidità, i soldi non ci sono, quindi il soccorso economico non potrà essere esigibile.

Per rendere operativa la proposta della Commissione europea bisognera attendere la riunione dei ministri dell'Economia e delle Finanze dei paesi dell'Ue del prossimo 9 novembre: il consiglio Ecofin dovrà decidere se dare il via libera alla proposta della Commissione Ue e confermare l'aiuto alla regione Emilia Romagna. I soldi quindi non ci sono, ma solo per ora. Si è deciso di liberare risorse, ma per lo stanziamento bisogna attendere la parola degli Stati membri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione: i soldi dall'Unione Europea non ci sono più

ModenaToday è in caricamento