rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca San Possidonio

Bassa Modenese, Natale in casa (provvisoria) per 150 famiglie

Consegnata a Mirandola e a San Possidonio la prima porzione di Map (Moduli Abitativi Provvisori) realizzati in poche settimane dopo la chiusura dei campi di accoglienza a ottobre

Certo, non è una casa di mattoni, ma è sempre meglio di una tenda. Per 150 famiglie di sfollati che avevano trascorsi i mesi scorsi in tendopoli o presso altre sistemazioni, quello che verrà sarà infatti un Natale in casa, anche se provvisoria. A San Possidonio e Mirandola entro oggi viene consegnata la prima porzione di Map (Moduli Abitativi Provvisori) realizzati in poche settimane dopo che erano stati chiusi i campi di accoglienza a ottobre.

A San Possidonio sono stati collocati 43 moduli in via Federzoni e una trentina nella frazione di Forcello. I prefabbricati sono intitolati a Lazio e Toscana, le regioni che nei mesi di emergenza post sisma hanno fornito un aiuto insostituibile con la Protezione civile. A Mirandola i 77 Map sono stati assemblati accanto alle nuove scuole a est della città, in via Mazzone. La convenzione sulle nuove unità abitative stabilisce che i moduli rimangano per 18 mesi, rinnovabili fino al un massimo di sei anni. Saranno smontati non appena le singole famiglie avranno trovato una sistemazione alternativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassa Modenese, Natale in casa (provvisoria) per 150 famiglie

ModenaToday è in caricamento