rotate-mobile
Cronaca Sant'Agostino / Largo Porta Sant'Agostino

Terremoto Modena: verifiche sugli stabili danneggiati a maggio

Nessun danno ulteriore riscontrato a Palazzo dei Musei. Proseguono i controlli cautelativi sulle strutture più vecchie o già dichiarate inagibili per il sisma di maggio

In seguito alla scossa di terremoto avvertita ieri pomeriggio anche in città intorno alle 16, i tecnici del Comune di Modena sotto la guida dell’architetto Rossella Cadignani hanno subito provveduto ad alcune verifiche. In particolare si è proceduto a controlli su Palazzo dei Musei, già toccato dal sisma di maggio, dove non si è riscontrato nessun problema ulteriore.

Le verifiche proseguono anche sulle chiese e sulle scuole più vecchie e sulle strutture che già avevano riportato danni dalle scosse dello scorso anno ed erano state dichiarate inagibili. “Il criterio guida, anche a fronte dell’apparente assenza di danneggiamenti, è comunque quello della cautela”, fa sapere l’assessore comunale ai Lavori pubblici Antonino Marino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Modena: verifiche sugli stabili danneggiati a maggio

ModenaToday è in caricamento