rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Madonnina / Via Antonio Delfini

Quattro chili di eroina nascosti in auto, arrestato trafficante alla Madonnina

Un 43enne tunisino era già stato arrestato in passato, ma doveva ancora scontare alcuni anni di carcere. La Polizia di Stato ha scoperto la droga nascosta nell'auto della moglie. Si tratta del ventesimo arresto da inizio anno per traffico di stupefacenti

Si è fatta molto più sostanziosa l'attività della Polizia di Stato nella lotta al traffico e allo spaccio di droga, che – come ben sappiamo – trova a Modena un mercato molto fiorente. Da inizio anno i diversi reparti della Questura sono riusciti ad arrestare già 20 persone, piccoli e grandi spacciatori che agivano su tutto il territorio provinciale. E il fatto che gli affari degli spacciatori siano costanti e proficui lo testimonia il quantitativo di “merce” sequestrata: ben 100 chili di hashish, 4 di eroina e uno di cocaina.

L'ultimo episodio è di pochissimi giorni fa e coinvolge un sorvegliato speciale, ossia uno straniero già arrestato in passato per aver preso parte ad un importante traffico di droga. Si tratta del tunisino L.E., 43enne residente nel quartiere Madonnina, che gli uomini della Squadra Mobile hanno raggiunto perchè doveva scontare ancora 3 anni e 7 mesi di carcere

Durante la perquisizione gli agenti hanno verificato anche l'auto di famiglia, nella quale hanno trovato le chiavi di un'altra vettura. Una volta interrogato il nordafricano ha dato segni di nervosismo e perciò la Polizia ha deciso di cercare il veicolo, rivelatosi poi una vecchia Hyundai Accent di proprietà della moglie, parcheggiata in via Delfini. Il fiuto non ha tradito gli agenti, che hanno scoperto a bordo del la malconcia berlina ben 7 panetti di droga.

Le analisi hanno rivelato che si tratta eroina bianca, per un peso totale di 3,6 kg e un valore sul mercato al dettaglio di circa 60.000 euro. Una sostanza non molto pura, ma estremamente pericolosa, che pareva ormai sparita dal mercato in virtù della più richiesta eroina “brown sugar”. Si tratta di un ritorno preoccupante per uno stupefacente che ha caratterizzato gli anni '90, causando anche diversi decessi. Sono in corso ulteriori indagini per approfondire i legami tra il tunisino – nuovamente arrestato – e le sue fonti di approvvigionamento.

Sequestro eroina - Modena 18/03/2015

l

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro chili di eroina nascosti in auto, arrestato trafficante alla Madonnina

ModenaToday è in caricamento