rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Novi di Modena

Novi di Modena: anziano truffato da un finto dipendente Aimag

Un truffatore ha raggirato un 85enne facendogli credere che un marchingegno utilizzato per accertare guasti al contatore avrebbe avuto "come effetto collaterale" l'annerimento di tutte le banconote presenti nell'abitazione: rubati mille euro

"Mi scusi, sono un tecnico dell'Aimag: con questo apparecchio devo rilevare eventuali guasti al contatore. Faccia attenzione! Come effetto collaterale annerisce le banconote rendendole inutilizzabili: mi dia i soldi che tiene in casa dentro una busta che poi glieli restituerò al termine del controllo". Ha usato questo espediente un truffatore descritto come un italiano di 45 anni che, nella giornata di ieri, si è presentato all'abitazione di un 85enne di Novi di Modena qualificandosi come un addetto della multiutility. L'uomo ha mostrato all’anziano uno strumento spiegandogli che serviva a rilevare il malfunzionamento del contatore, ma che avrebbe avuto l’effetto di annerire le banconote: il truffatore ha così chiesto di mettere tutto il denaro in una busta che a conclusione del controllo gli sarebbe stata restituita.

L’anziano ha ottemperato alla richiesta ma, quando il “tecnico” si è allontanato, ha potuto constatare l’amara sorpresa: la busta era priva dei mille euro inseriti poco prima. Il pensionato, sconvolto per l'accaduto, ha richiesto l'intervento dei carabinieri per avviare le indagini del caso. Come ricorda l'Arma stessa, è fondamentale che gli anziani richiedano sempre l’intervento delle forze dell’ordine quando sedicenti tecnici si recano presso le loro abitazioni formulando richieste di visionare o accantonare denaro e oggetti di valore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novi di Modena: anziano truffato da un finto dipendente Aimag

ModenaToday è in caricamento