Cronaca

Truffatori segnalati su Facebook e bloccati poco dopo dai Carabinieri

Due giovani campani sono stati fermati dai militari di Carpi a bordo di un furgone carico di frutta. Diversi cittadini hanno segnalato tentativi di truffa proprio lungo le strade della città

A volte i social network, se utilizzati con criterio e di concerto con la segnalazione alle autorità, possono essere uno strumento efficace per la sicurezza pubblica. Ne è un esempio quanto successo questa mattina a Carpi, dove i Carabinieri sono riusciti ad intercettare due malintenzionati proprio grazie ad un tam tam nato su Facebook.

Un residente ha infatti segnalato sul gruppo "Sei di Carpi se..." la presenza di un furgon Fiat Doblò di colore bianco, che lo ha affiancato mentre stava parcheggiando in via Remesina: "Due ragazzi, uno con evidente accento campano, adducendo che 'era il figlio di Antonio il muratore' e che si ricordava di me (io no di lui), mi chiede di scendere per offrirmi due arance visto che vorrebbero aprire un negozio di ortrofrutta a Carpi, ovviamente non scendo e a quel punto vanno via alla spedita"

La segnalazione è stata ripresa da un altro utente, che si è imbattuto nella stessa situazione e ha indicato telefonicamente ai carabinieri la posizione del furgone. I militari sono così intervenuto e hanno fermato i due giovani, effettivamenti originari della Campania. Il furgone è stato perquisito e i due sono stati "allontanati" con un foglio di via obbligatorio che impedisce loro di trattenersi nella nostra provincia. A loro carico sono in corso indagini per alcune truffe commesse in zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffatori segnalati su Facebook e bloccati poco dopo dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento