rotate-mobile
Cronaca Novi di Modena

Nella casa inagibile nonostante i contributi, denunciate due famiglie

Le verifiche compiute da carabinieri e municipale in un condominio di Novi hanno fatto emergere come non fossero stati effettuati i lavori di ripristino dello stabile, che continuava quindi a essere pericolosamente inagibile

Pur ricevendo contributi di autonoma sistemazione dopo il terremoto dello scorso anno, i componenti di due famiglie continuavano ad occupare appartamenti di proprietà in un condominio inagibile. Per tale ragione, queste persone sono state denunciate ieri per truffa ai danni dello stato a Novi di Modena.

Le due famiglie sono state sorprese nello stabile di prima mattina, quando è avvenuto un controllo da parte di carabinieri, polizia municipale e tecnici comunali. Entrambe non avevano quindi rispettato l'ordinanza sindacale di sgombero e divieto di dimora. Il contributo di autonoma sistemazione oscilla tra i 300 e i 900 euro a seconda della ampiezza del nucleo familiare e viene erogato a chi ha dovuto lasciare immobili dichiarati inagibili nella zona del cratere sismico. Le verifiche compiute nel condominio di Novi hanno fatto emergere come non fossero stati effettuati i lavori di ripristino dello stabile, che continuava quindi a essere pericolosamente inagibile con classificazione E. Le due famiglie nel frattempo hanno trovato un'altra sistemazione in affitto in altri alloggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella casa inagibile nonostante i contributi, denunciate due famiglie

ModenaToday è in caricamento