rotate-mobile
Cronaca Crocetta / Via Emilio Diena

La truffa del "pacco" si fa smart, confezioni di sale al posto di iPhone e pc

Fermato e denunciato dalla Volante un esperto truffatore, che si è imbattuto in un cliente già "scottato" in passato, il quale ha allertato le forze dell'ordine. Sequestrati circa 40 "pacchi" fasulli che conservava nell'auto

Cambiano i tempi e si aggiornano le tecnologie, ma certi trucchi non passano mai di moda. É il caso della truffa del “pacco”, il noto raggiro orchestrato da quegli abili truffatori capaci di sostituire il prodotto mostrato all'acquirente con una confezione chiusa al cui interno però non vi è traccia del contenuto. E proprio ieri pomeriggio a Modena si stava per consumare l'ennesimo raggiro di questo tipo, sventato però da un compratore abbastanza scaltro.

Il tutto si è svolto alla Crocetta, tra via Buozzi e via Diena, dove un cittadino africano è stato avvicinato da un 33enne italiano, che gli ha proposto l'acquisto di un iPhone o di un computer portatile a prezzi molto vantaggiosi. Sfortuna ha voluto che il potenziale cliente abbia identificato il venditore come una vecchia conoscenza, che già in passato era riuscito a truffarlo in una compravendita. A questo punto, dopo essersi accordato per l'acquisto di telefono e pc alla cifra stracciata di 200 euro, lo straniero si è allontanato fingendo di prelevare al bancomat, ma nel frattempo ha telefonato alla Polizia.

Sul posto si è portata una pattuglia della Volante, che ha fermato l'uomo a bordo della sua auto e raccolto la denuncia. Perquisendo il veicolo, gli agenti hanno trovato due telefoni iPhone e un pc Acer originali, che servivano come esca: a fronte dei prodotti veri, il truffatore trasportava circa 20 borse da computer riempite di confezioni di sale da cucina e altrettanti custodie di pelle per cellulari, con dentro pezzi di legno e metallo. Dimensioni e peso dei “pacchi” erano studiate per risultare esattamente uguali all'originale.

Il malvivente è stato identificato in G.L., napoletano di classe '81, già noto per precedenti analoghi. Alla luce dei fatti è stato denunciato nuovamente per tentata truffa e munito di foglio di via per lasciare il territorio modenese. 

Truffa: confezioni di sale al posto di smartphone e pc - Modena 19/11/2014

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa del "pacco" si fa smart, confezioni di sale al posto di iPhone e pc

ModenaToday è in caricamento