rotate-mobile
Cronaca Polo Leonardo / Via Galileo Galilei

Al test per la patente con il sistema bluetooth, denunciato 49enne

L'uomo, scoperto dalla polizia stradale, indossava dei falsi occhiali da vista dotati di bluetooth e di un apparato audio nascosto all'altezza delle stanghette collegato a un cellulare usato per comunicare all'esterno con un suggeritore

Un episodio che ha dell'incredibile è andato, nuovamente, in scena ieri pomeriggio alla Motorizzazione Civile di Modena: un uomo, un indiano di 49 anni, per la seconda volta quest'anno ha tentato di superare l'esame teorico per la patente di guida collegandosi illegalmente con l'esterno della sede del test, ma è stato ancora scoperto dalla polizia stradale e denunciato per falso ideologico.

Dopo avere superato la prova, il candidato è stato controllato dagli agenti e dal personale della Motorizzazione Civile. L'uomo indossava dei falsi occhiali da vista dotati di bluetooth e di un apparato audio nascosto all'altezza delle stanghette. Il sistema era collegato a un telefono cellulare che era stato collocato sotto il banco della postazione d'esame. L'indiano ha ammesso di essersi messo in collegamento con una persona all'esterno dello stabile per farsi suggerire le risposte giuste al quiz. Al termine della prova avrebbe dovuto pagare 500 euro a chi l'aveva aiutato, e sono in corso indagini per individuare chi aveva fornito sostegno illegalmente all'indiano. Questi già in febbraio aveva tentato di passare la prova con un sistema audio-video vietato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al test per la patente con il sistema bluetooth, denunciato 49enne

ModenaToday è in caricamento