rotate-mobile
Cronaca

Truffe dilaganti, finto prete deruba due parrocchie

Un uomo di mezz'età ha messo a segno due furti fingendosi un sacerdote dell'Arcidiocesi e approfittando dell'accoglienza in canonica per sottrarre il portagli del parroco e la cassetta delle offerte. Colpi a Sassuolo e Pavullo

I Carabinieri sono alle prese con le indagini su un nuovo ed estroso truffatore, che nei giorni scorsi ha colpito in due parrocchie della provincia, a Sassuolo e a Pavullo nel Frignano. L'uomo, italiano sulla cinquantina, ha escogitato un “travestimento” particolare e studiato bene le mosse delle sue vittime, riuscendo a mettere a segno due colpi fruttuosi.

Il truffatore in questione si è finto un sacerdote della Diocesi di Modena-Nonantola e si è presentato con questa qualifica alle perpetue delle due parrocchie, chiedendo di poter parlare con il parroco. I due momenti scelti erano proprio in concomitanza con l'assenza del prete “titolare”, in modo tale che i responsabili delle canoniche lo hanno fatto accomodare in atttesa dell'incontro.

Pur presentandosi in “borghese” e anche senza il tradizionale collarino bianco, l'uomo ha fatto leva sulla buona fede di chi si occupava della parrocchia in quel momento, riuscendo poi a sparire poco dopo con quanto di prezioso di trovava nei locali attigui alla chiesa.

In un caso il truffatore si è impossessato di una cassetta per le offerte che conteneva circa 200 euro e nel secondo caso ha rubato il portafogli dello stesso parroco. I Carabinieri hanno raccolto le denunce e stanno svolgendo le indagini per identificare il malvivente, che tuttavia non ha lasciato tracce nei luoghi in cui ha colpito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe dilaganti, finto prete deruba due parrocchie

ModenaToday è in caricamento