Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Canalchiaro / Via San Giacomo

Ubriaco crea il caos in centro, danni alle auto e pugno ad un ristoratore

Ieri sera un cittadino georgiano di 22 anni completamente ubriaco è stato bloccato in largo San Giacomo dopo aver creato scompiglio e aggredito i presenti

Scalzo in strada, il volto coperto di sangue per una ferita procuratasi forse inconsciamente, urla di ogni genere e una furia fisica difficile da domare. Così si è presentato ieri sera in largo San Giacomo, intorno alle 23, un giovane straniero completamente ubriaco, che ha creato scompiglio ai danni dei presenti e di tutto l'ambiente circostante. Il ragazzo - un cittadino georgiano di 22 anni in regola con il permesso di soggiorno - è stato notato all'angolo tra via Stella e via San Giacomo, mentre si aggirava urlando frasi incomprensibili, fino a che non è riuscito ad entrare nell'androne di un palazzo, dove ha cominciato a colpire a pugni le porte di diversi appartamenti risalendo le scale.

Con i residenti giustamente barricati in casa, il giovane è tornato in strada e ha sfogato la propria furia ceca contro le auto, danneggiandone tre. Non pago ha iniziato anche a prendersela con i presenti, nello specifico con i gestori del ristorante L'Incontro. Uno dei due titolari, per difendere il collega, è arrivato al contatto fisico con l'ubriaco, rimediando anche un pugno in faccia.

Fortunatamente di lì a poco sono arrivati gli agenti della Polizia e l'ambulanza del 118. I poliziotti hanno faticato a bloccare il 22enne, che si è ribellato tentando di colpirli con calci e pugni, fino a quando è stato ammanettato e fatto salite in auto. Anche qui, nel tragitto verso la Questura, ha più volte colpito a testate il plexiglas che divide l'abitacolo della Volante.

Una volta calmato e medicato, il georgiano è stato denunciato a piede libero per i reati di  resistenza e danneggiamento aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco crea il caos in centro, danni alle auto e pugno ad un ristoratore

ModenaToday è in caricamento