Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Via Selmi / Viale delle Rimembranze

Guida ubriaco e senza patente, fermato dopo aver "bruciato" il rosso

Fermato a Modena dalla Polizia municipale 28enne di Ravenna: mai conseguito il titolo di guida, violazione già contestata in altre quattro occasioni

Sono quasi le 2 di notte, tra mercoledì 18 e giovedì 19 luglio, e un’Alfa Romeo con due uomini a bordo passa con il semaforo rosso e a velocità sostenuta, senza nemmeno rallentare, tra viale Rimembranze e viale Vittorio Veneto, all’incrocio di piazzale Risorgimento, a Modena. La manovra non sfugge alla pattuglia della Polizia di municipale che ferma l’automobile e procede al controllo.

Risultato: entrambi appaiono in un evidente stato di alterazione, il passeggero è un tunisino di 45 anni (J.F.B. le iniziali), regolare sul territorio ma con diversi precedenti per reati contro il patrimonio; il guidatore è un 28enne italiano (C.M.), residente nella provincia di Ravenna, anche lui con precedenti e con un tasso alcolico ben più alto dei limiti, ma soprattutto senza patente, mai conseguita.

In seguito agli accertamenti è poi emerso che la mancanza della patente gli era già stata contestata in altre quattro occasioni e una di queste, avvenuta a Conselice, è passata in giudicato, con ammenda da 1.600 euro. Pertanto, la Polizia municipale ha provveduto a denunciare il conducente alla Procura per recidiva nella guida senza patente oltre che per la guida con tasso alcolemico maggiore di 1,5 g/l, visto che all’analisi aveva raggiunto la ragguardevole soglia di 1,72 g/l, ben oltre tre volte i limiti. Non solo, C.M. è stato anche segnalato alla Questura di residenza per violazione dell’avviso orale dello stesso Questore che gli intimava di non accompagnarsi con persone pregiudicate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida ubriaco e senza patente, fermato dopo aver "bruciato" il rosso

ModenaToday è in caricamento