Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Sostegno domiciliare ai bambini malati, il progetto prende vita a Modena

La Onlus “Un respiro nel futuro” è la prima realtà territoriale dedicata al sostegno domiciliare per i piccoli malati con malattie croniche ed invalidanti. I volontari hanno già avviato un percorso con tre famiglie

E' partito sul territorio di Modena il progetto di “Sostegno domiciliare”, che ad oggi annovera già 3 le famiglie che possono contare sull’aiuto dei volontari di “Un respiro nel futuro”. Il progetto, sperimentato dall'associazione Onlus a partire da ottobre 2015, è rivolto alle famiglie con bambini affetti da patologie croniche e disabilità che vogliano usufruire dei servizi offerti dall’associazione.

Volontari adeguatamente formati che affiancano la famiglia per alcune ore la settimana nelle cure del bambino con bisogni speciali a domicilio, ma anche volontari di supporto alla famiglia nella routine quotidiana, come ad esempio nella gestione di pratiche burocratiche/organizzative o nell’aiuto per la cura degli altri figli. Queste le due attività svolte, con l'obbiettivo di portare aiuto e conforto ai genitori di bambini con “esigenze speciali”, soprattutto nell’immediato periodo successivamente alla dimissione dall’ospedale

L’associazione viene attivata esclusivamente dai pediatri ospedalieri o di famiglia e/o dai servizi territoriali. Una volta che l’associazione insieme alla famiglia ha definito e concordato le esigenze di sostegno domiciliare (giorni e orari), i volontari identificati idonei per affiancare la famiglia verranno presentati ai genitori e svolgeranno il loro servizio sempre in compresenza di almeno un familiare. La fascia di età prevalente dei destinatari del progetto è quella tra gli 0 e 17 anni.

Per chi fosse interessato a diventare un Volontario (unico requisito maggiorenni) dell'associazione o avere maggiori informazioni può contattare telefonicamente il numero 059.226215 o il cellulare 340.9753913 o scrivere a info@unrespironelfuturo.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegno domiciliare ai bambini malati, il progetto prende vita a Modena

ModenaToday è in caricamento