rotate-mobile
Cronaca

Cisl, entro Maggio 2015 l'unificazione tra Modena e Reggio Emilia

Si sono incontrati oggi la Cisl Modena e Reggio Emilia. E' arrivata la conferma del Congresso entro Maggio 2015 che determinerà l'unificazione delle due realtà. Cisl Mo-Re diventerà la più grande Cisl della regione

Cisl, via libera al percorso per l’unificazione tra Modena e Reggio Emilia. Sarà celebrato entro maggio 2015 il congresso straordinario per dare vita alla nuova struttura comprendente i due territori Cisl di Modena e Reggio Emilia; con quasi 100 mila iscritti, sarà la Cisl più grande della regione. Lo hanno deciso stamattina i consigli generali (i” parlamentini interni”) delle due organizzazioni, convocati a Modena.

ENTRO MAGGIO 2015 L'UNIFICAZIONE. I due organismi si sono riuniti dapprima separatamente per approvare le relazioni dei rispettivi segretari provinciali William Ballotta (Cisl Modena) e Margherita Salvioli Mariani (Cisl Reggio Emilia), che hanno chiesto il via libera all’aggregazione e integrazione delle due strutture. Successivamente i componenti dei due consigli generali, convocati alla presenza del segretario regionale della Cisl Giorgio Graziani e di Piero Ragazzini, della segreteria nazionale Cisl, hanno approvato il percorso che porterà entro maggio 2015 alla celebrazione del congresso straordinario della Cisl Modena e Reggio Emilia, all’elezione dei nuovi organismi e della nuova segreteria.

L'OBBIETTIVO E' RACCOGLIERE LE SFIDE DEL TERRITORIO. "Da due realtà provinciali nascerà un’organizzazione più forte in grado di raccogliere le nuove sfide di un contesto socio-economico in continua trasformazione", dichiara il segretario della Cisl modenese William Ballotta. "Ci mettiamo insieme per trovare risposte adeguate ai nuovi bisogni dei giovani, lavoratori e pensionati", aggiunge la segretaria della Cisl reggiana Margherita Salvioli Mariani. L’unificazione riguarderà anche tutte le categorie della Cisl, che nei prossimi mesi celebreranno i propri congressi straordinari. "Dall’ultimo congresso del 2013  – ricorda il segretario regionale Cisl Giorgio Graziani - abbiamo lavorato per conoscerci e costruire progettualità organizzative tese all’obiettivo finale della fusione. Le risorse liberate da questo processo ci daranno la possibilità di avere un sindacato più sostenibile ed efficace, sempre più presente nel territorio e nei luoghi di lavoro"

LA CISL IN ITALIA. In Italia da 120 territori Cisl si è passati a 68, che diminuiranno ulteriormente. In Emilia-Romagna dai precedenti dieci territori (che corrispondevano alle nove province più Imola), oggi la Cisl è strutturata in sei territori. Con l’aggregazione Modena-Reggio diventeranno cinque, superando la logica dei confini istituzionali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl, entro Maggio 2015 l'unificazione tra Modena e Reggio Emilia

ModenaToday è in caricamento