rotate-mobile
Cronaca Crocetta / Via Bruno Buozzi

Picchia l'ex moglie davanti alla figlia, arrestato dai Carabinieri

Intervento dei militari in via Buozzi: un 32enne, già denunciato in diverse occasioni per atti persecutori, è passato alle vie di fatto contro la sua ex compagna che riportato escoriazioni e la frattura del setto nasale

Ennesimo caso di violenza sulle donne e stalking in questa estate modenese. Ieri pomeriggio, A. L. un operaio 32enne friulano di origini campane da tempo residente a Modena, ha fatto irruzione nell'appartamento in via Buozzi della sua ex moglie per minacciarla e picchiarla a sangue sotto gli occhi della figlia minore: se non fosse stato per la segnalazione dei condomini e l'intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Modena, chissà cos'altro ancora sarebbe successo. La donna ha riportato diverse escoriazioni ed una frattura del setto nasale: il pronto soccorso del Policlinico di Modena ha stabilito una prognosi di 25 giorni.

Gli agenti intervenuti sul posto hanno dovuto placare una furibonda tempesta d'odio: il 32enne, nonostante l'azione dei militari dell'Arma, continuava a minacciare di morte la sua ex compagna, la quale già in passato aveva sporto molteplici denunce per atti persecutori. Non a caso, l'uomo era già noto alle Forze dell'Ordine per un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare emesso dal Tribunale per i Minorenni di Bologna. Nonostante la diffida del giudice, l'operaio ha perseverato nella sua condotta comportandosi da perfetto "stalker": dallo scorso giugno, aveva compiuto reiterate molestie telefoniche, minacce e aggressioni con percosse sempre ai danni dell'ex consorte.

Tutto ciò fino a ieri: scattate le manette per A. L, il quale stato quindi condotto alla casa circondariale di Sant'Anna a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia l'ex moglie davanti alla figlia, arrestato dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento