rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Stadio Braglia / Via Dogali

Via Dogali: spacciatore minorenne inseguito e arrestato dalla Polizia

Rocambolesco inseguimento ieri sera nei pressi dello Stadio Braglia: su segnalazione di un cittadino al 113, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un adolescente con diversi precedenti per furto aggravato

Ieri sera, la Polizia di Stato è stata coinvotla in un rocambolesco inseguimento: a seguito di una segnalazione  giunta al 113, la Centrale Operativa di via Palatucci ha informato gli agenti della presenza di uno straniero con atteggiamento sospetto all'interno dell'area dismessa dell'ex caserma di via Montecuccoli.

INSEGUIMENTO - Infatti, un giovane straniero, Z. R., tunisino del '94, stava tagliando hashish con un coltello: accortosi della presenza della Polizia, il ragazzo è saltato in sella alla sua bicicletta ed è fuggito in direzione piazzale Tien An Men. Caduto nei pressi delle piscine Dogali, forte evidentemente di due polmoni d'acciaio, ha proseguito la fuga a piedi in via Dogali: giunto addirittura fino al cinema Victoria, Z. R. si è visto chiuso ogni via di fuga e, dopo avere gettato a terra un pacchetto di sigarette contenente 15 grammi di hashish, ha estratto un grosso coltello da cucina per tentare un'ultima quanto vana resistenza: infatti, gli agenti hanno prontamente placcato il fuggitivo impedendo ogni reazione.

PRECEDENTI - Accompagnato in Questura, il giovane tunisino è risultato, sotto diverse generalità, avere precedenti di Polizia per furto aggravato, oltre al fatto di essersi allontanato da due diverse strutture di accoglienza per minorenni, alle quali era stato affidato dal Tribunale per i minori. Z.R. infine è stato tratto in arresto e accompagnato presso l’istituto penitenziario minorile di Bologna, come disposto dal magistrato di turno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Dogali: spacciatore minorenne inseguito e arrestato dalla Polizia

ModenaToday è in caricamento