Viale Gramsci: sfruttamento della prostituzione, arrestato 35enne

Assieme ad uno straniero arrestato ad ottobre, l'uomo è stato accusato di agevolazione e sfruttamento: vittime due donne a cui venivano impartiti consigli, ordini e direttive per condurre al meglio l’attività

Stava tranquillamente transitando su viale Gramsci assieme a una donna quando è stato notato dalle Forze dell'Ordine che gli hanno messo le manette ai polsi: questo perché l'arrestato, 35enne romeno senza fissa dimora, A. A. le sue iniziali, era destinatario di un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Modena l'ottobre scorso.

INDAGINI - Lo straniero era infatti il secondo destinatario di questa ordinanza del giudice che aveva già colpito qualche settimana fa un albanese accusato di sfruttamento della prostituzione. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile hanno evidenziato come i due malviventi si fossero macchiati dei reati di agevolazione e sfruttamento di due romene a partire dall'aprile 2011 fornendo loro consigli, ordini e direttive per condurre al meglio l’attività di prostituzione, interessandosi, ovviamente, anche dei relativi guadagni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento