rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Sestola

Veto della Chiesa, annullato l'incontro con la veggente di Medjugorje a Sestola

Dal Vaticano arriva un decreto che annulla l'evento di preghiera in programma per il 20 giugno sul nostro Appennino. Avrebbe dovuto prendervi parte Vicka Ivankovic, veggente divenuta guida di moltissimi fedeli dopo le apparizioni mariane

Come lo scorso anno, anche il prossimo 20 giugno si sarebbe dovuto tenere un grande incontro di preghiera mariana a Sestola, che prometteva la partecipazione di migliaia di fedeli, sulle orme delle apparizioni della Madonna di Medjugorje. Ma tutto è stato cancellato.

La decisione è stata comunicata all'Arcidiocesi di Modena dal Prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede, il Cardinale Ludvig Muller, che ha indirizzato un decreto alla Chiesa modenese, vietando l'evento per motivazioni che non sono state rese note. Il gruppo di preghiera mariano di Sestola, coordinato dalla responsabile Letizia Gerardini, aveva organizzato, con il supporto del parroco don Stanislao, anche per quest’anno un’importante giornata di preghiera alla quale partecipano circa 5 mila fedeli per la recita del Santo Rosario, la Santa Messa e l’Adorazione Eucaristica. Anche quest’anno sarebbero stati presenti i frati francescani minori della Bosnia Erzegovina, la veggente Vicka Ivankovic e altre testimonianze che erano state valutate ed accettate dal parroco sempre ai fini dell’evangelizzazione dei valori cristiani.

La notizia è stata diffusa da diversi siti cattolici e ripresa dal noto giornalista e scrittore Paolo Brosio, che ha commentato con molto scetticismo la decisione della Congregazione della Dottrina della Fede: “Mi chiedo, per quale motivo il vescovo precedente purtroppo scomparso aveva autorizzato questa giornata di preghiera e perché mai la stessa giornata debba essere bloccata da un altro cardinale? Non dovrebbero essere i cardinali  spingere il popolo di Dio a pregare? Perché due anni si e il terzo anno no? Perché la Congregazione della Dottrina della Fede ha bloccato tutto quando è morto il vescovo? E perché prima non ha mai bloccato nulla di tutto ciò?”.

“Quali sono le vere ragioni che spingono un cardinale importante come Muller a impedire manifestazioni religiose di Fede viva, autentica e popolare dove tutto avviene con regolarità e trasparenza e il denaro raccolto durante l’offertorio della santa Messa viene destinato ad opere di carità? - si chiede ancora Brosio, che poi conclude - Dovrebbe essere esattamente il contrario, e cioè che i cardinali agevolano gli incontri di preghiera visto che di solito l chiese sono deserte e poco frequentate dai giovani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veto della Chiesa, annullato l'incontro con la veggente di Medjugorje a Sestola

ModenaToday è in caricamento