rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Vigili "dissuasori", il Comune addolcisce la manovra antismog

Da giovedì 1 ottobre segnaletica ancora provvisoria e i controlli della Polizia municipale saranno volti soprattutto a informare i cittadini sulle novità regionali. Per i primi tempi, dunque, l'Amministrazione non calcherà la mano con le multe

A Modena l’avvio della manovra antinquinamento 2015 sarà caratterizzato da un’attività di informazione e dissuasione, svolta anche dalla Polizia municipale, per fare conoscere alla maggior parte dei cittadini i contenuti del provvedimento approvato dalla Regione solo a pochi giorni dalla scadenza di giovedì 1 ottobre. Sulle strade principali di accesso alla città sarà posizionata una segnaletica provvisoria, per quella definitiva saranno necessari alcuni giorni di lavoro visto che rispetto agli anni scorsi è cambiata, pur se leggermente, l’area interessata e sono diversi i veicoli coinvolti.

Le nuove regole del Piano integrato per la qualità dell’aria approvato dalla Regione, infatti, superando il blocco dei giovedì, limitano la circolazione da lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, per una serie di veicoli a benzina (Euro 0 ed Euro 1), Diesel (Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, anche se dotati di filtro antiparticolato); ciclomotori e motocicli Euro 0. Possono circolare i mezzi commerciali leggeri (fino a 3,5 tonnellate) diesel Euro 3 per i quali il divieto di transito sarà applicato a partire da ottobre 2016.

Tutti i veicoli possono raggiungere i parcheggi scambiatori ai margini del centro cittadino e anche il Parcheggio del centro (Novi Park), così come quello dello stadio in piazza Giovani di Tien An Men, quelli della Questura e del direzionale Cialdini, oltre ai parcheggi dell’istituto Guarini, del Parco Ferrari e del Parco della Repubblica.

L’area interessata dal provvedimento è leggermente più ampia (dal 26 al 30 per cento del centro abitato) rispetto a quello dello scorso anno. Le strade che ne definiscono il perimetro sono: via Panni - via Salvo d’Acquisto - via Pallanza - via Pavia - via Vaciglio - via Montanari - via Campi - via Emilia Est - via Saliceto Panaro - via Minutara - via Divisione Acqui - via Fucà -Tangenziale Pasternak - via Nonantolana - via Cuboni - via Stanguellini - via Paolo Ferrari - via Soli - via Piave - piazzale Natale Bruni - viale Crispi - viale Monte Kosica - viale Montecuccoli - via Paolucci - strada San Cataldo - viale dell'Autodromo - strada Formigina - via Golgi - via Giardini. Lungo il perimetro è possibile il transito.

Gli altri parcheggi scambiatori e aree di sosta, servite dai mezzi del trasporto pubblico, nei quali è possibile lasciare l’auto sono: polo scolastico Leonardo, polisportiva Corassori, Motorizzazione civile, cinema Raffaello, polisportiva Saliceta San Giuliano, Parco Amendola Sud su via Panni, centro commerciale “La Rotonda”, centro commerciale “Le Torri”, polisportiva Modena Est, centro commerciale “I Portali” e Palazzo dello Sport, polisportiva Villa d’Oro, centro commerciale “Torrenova”, ex mercato ortofrutticolo (via del Mercato), sede di Hera in via Razzaboni e sede New Holland, Cimitero San Cataldo, parcheggio del negozio Obi, parcheggio di via Gottardi, polisportiva Gino Pini, polisportiva di Cognento, polisportiva Baggiovara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili "dissuasori", il Comune addolcisce la manovra antismog

ModenaToday è in caricamento