Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Caduti in Guerra / Corso Canalgrande

Piacere Modena, svelato il Villaggio del Gusto che accoglierà l'Expo

Dal 9 maggio al 20 settembre i Giardini Ducali e la Palazzina Vigarani ospitano un festival lungo cinque mesi per esaltare la vocazione gastronomica del territorio e i suoi prodotti. Mostre, lezioni magistrali, show cooking, spettacoli, film, concerti, con molti nomi di grande richiamo

L’Expo si avvicina e Modena si sta preparando. Verranno organizzate 130 giornate nel corso dei cinque mesi dal 9 maggio al 20 settembre, tutte incentrate sulla natura e sul cibo, avendo alla base le eccellenti materie prime modenesi. L’obiettivo di Piacere Modena - cui l'Amministrazione ha affidato l'organizzazione - è stato quello di predisporre eventi legati al cibo in ogni sua declinazione: arte cucina, musica, cinema e chi più ne ha, più ne metta.

Tutta la manifestazione si svolgerà ai Giardini Ducali e nella Palazzina Vigarani, dove verranno preparate mostre temporanee e permanenti, degustazioni con racconto di quanto viene assaggiato, proiezioni di film ancora inediti, show cooking con importanti chef (tanto per citarne uno, Antonino Canavacciuolo) e mattatore degli eventi sarà Massimo Bottura ideatore del progetto “Vieni a Modena con me”.

TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Come hanno dichiarato gli organizzatori durante la conferenza stampa tenutasi oggi presso la Camera di Commercio, non è facilmente riassumibile quanto verrà realizzato questa estate, anche perché “ci sono diversi eventi in via di definizione e non sono da escludere special guest dell’ultimo momento”, ha sottolineato Bottura. Il messaggio che a più riprese è stato lanciato da tutti gli oratori è che Modena non ha in realtà da inventare chissà quale iniziativa strabiliante, perchè "è una delle città più importanti d’Italia, è dotata di ricchezze culinarie e non solo, che devono essere solamente pubblicizzate e mostrate al mondo".

LE MOSTRE MODENESI PER EXPO 2015

L’entusiasmo non manca certamente agli organizzatori che hanno proprio in Massimo Bottura la grinta, la carica e l’entusiasmo di cui c’è bisogno per dare il giusto respiro all’evento. Parlando di numeri, il contributo su cui l'organizzazione potrà contare si attesta sui 700.000 euro a cui vanno aggiunti 100.000 euro in arrivo dalla Fondazione CRMO. Ci sono poi diversi sponsor che daranno loro contributi minori e quanto verrà guadagnato nel corso delle giornate alleggerirà i costi della manifestazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacere Modena, svelato il Villaggio del Gusto che accoglierà l'Expo

ModenaToday è in caricamento