rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Castelnuovo Rangone

In vista di Expo, Castelnuovo Rangone celebra l'Albero della Vita al Villani Day

Al Villani Day i cittadini di Castelnuovo Rangone hanno rappresentato l'Albero della Vita in una tradizionale commemorazione. Il simbolo del futuro con radici solide nel territorio sarà riproposto all'Expo di Milano

Castelnuovo Rangone si è radunato ieri per il Villany Day a rappresentare l'Albero della Vita, un omaggio in anteprima a quello che farà bella mostra di sé all'Expo di Milano. Si tratta di celebrare una tradizione di famiglia lunga 130 anni. L'interpretazione dell'Albero della Vita con una coreografia live, ha coinvolto oltre 220 tra membri della famiglia Villani e dipendenti: in questa immagine, le solide radici si identificano nel territorio, il robusto tronco nella famiglia Villani e i tanti rami nelle persone che operano in questa azienda, taluni anche da tre generazioni.

UN MESSAGGIO DI FIDUCIA NEL FUTURO. Con questa interpretazione dell'Albero della Vita, la Villani Salumi ha inteso lanciare un messaggio di fiducia nel futuro, traendo motivazione dall'energia, la passione e la maestria del passato. Tre generazioni della famiglia più longeva della salumeria italiana riunite dunque insieme alle proprie maestranze, in una simbolica immagine che vuole sottolineare come tra i fattori del successo di questa impresa ci siano soprattutto le persone che vi lavorano. 

UNA STORIA DI VALORI ED ECCELLENZA. "La nostra azienda - ha spiegato Giuseppe Villani, Amministratore Delegato della Villani Salumi - è una realtà che nasce in un territorio da sempre vocato all'allevamento suino: addirittura ci sarebbero testimonianze storiche che collocherebbero le prime tracce di esso già fin da prima di Cristo. E' quindi naturale che attorno a questa attività si venga manifestando un sentimento di appartenenza e forte coinvolgimento, palpabile nell'aria e nell'opera quotidiana di chi condivide con noi questa passione".

TUTTO PRONTO PER EXPO. Non è mancato un riferimento al prossimo appuntamento che attende l'azienda, ovvero l'Expo a Milano: "Abbiamo colto l'occasione di questo evento anche per annunciare le iniziative impostate perché Villani, con la qualità che rappresenta, potesse essere presente a Expo: la nostra collocazione nel padiglione della Società Civile, unitamente al fatto che l'argomento centrale di questa Esposizione Universale sarà proprio l'alimentazione, mette in risalto quella che è la nostra natura, ovvero curare il consumatore facendo prodotti naturali e rispettosi dell'ambiente, ma soprattutto interagire con esso affinché possa trovare nel concetto "mangiare meno ma mangiare meglio" una strada per imparare a nutrirsi responsabilmente".

PRESENTI I VETERANI DI QUESTA TRADIZIONE. Tra i "veterani", non sono voluti mancare all'appuntamento Ermete Gatti 91enne e Aristide Bruzzi, 88enne, che hanno trascorso per intero la loro vita lavorativa alla Villani: "Ho lavorato per 40 anni in questa azienda - ha raccontato Aristide Bruzzi - ci sono entrato da ragazzino e ne sono uscito da uomo. La famiglia Villani mi ha sempre dato molto, insegnandomi prima un mestiere e offrendomi poi l'opportunità di poter acquistare quella che sarebbe stata la casa della mia vita. Quel giorno è stato il più bello dei miei ricordi: non potrei esser loro più riconoscente". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vista di Expo, Castelnuovo Rangone celebra l'Albero della Vita al Villani Day

ModenaToday è in caricamento