rotate-mobile
Cronaca Carpi

Files aziendali "in ostaggio", nuovo attacco hacker ad un'impresa di Carpi

Un virus infetta i server aziendali e riesce a bloccare l'accesso ai documenti, l'hacker minaccia di distruggerli e incassa un riscatto. I Carabinieri hanno denunciato una persona di Frosinone che gestisce un sito web già finito nei guai per un caso identico attribuito ad un altro socio

Un'attività legale sul web e una parallela del tutto criminale. Questo il profilo di un 37enne di Frosinone che è stato denunciato nei giorni scorsi dai Carabinieri di Carpi, con l'accusa di estorsione aggravata e accesso abusivo a sistemi informatici. I reati si sono consumati ai danni di un'azienda di tessile carpigiana, i cui computer sono stati infettati da un virus e divenuti "ostaggio" dell'hacker.

Nei mesi scorsi i monitor dei pc negli uffici si erano improvvisamente oscurati e i dipendenti erano stati esclusi dall'accesso ai documenti aziendali, alcuni di notevole importanza. Sullo schermo compariva un messaggio (con Iban) che invitava a pagare la somma di 500 euro entro poco tempo, con la minaccia di distruggere i file dell'archivio. L'impresa aveva pagato, salvo poi denunciare l'accaduto ai Carabinieri.

Dopo qualche mese i militari carpigiani, ormai specializzati nei crimini informatici, sono riusciti a risalire all'autore dell'estorsione, che aveva infettato con il virus cryptolocker la rete aziendale, lasciando però dietro di sè la traccia del conto corrente su cui incassare il denaro.

Si tratta appunto di un informatico di 37 anni, la cui attività "legale" è connessa alla gestione del sito web posteb.it, che commercializza Bitcoin, la moneta digitale utilizzata per le transazioni online e soprattutto per quelle illegali. Non si tratta però di un caso isolato: a fine 2016 la stessa azienda era stata hackerata in modo analogo, in quella circostanza dal 42enne titolare dello stesso sito web.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Files aziendali "in ostaggio", nuovo attacco hacker ad un'impresa di Carpi

ModenaToday è in caricamento